RevolutionaryÆconomics /
Non si vede solo con gli occhi... / I fattori che influenzano la percezione dei dati sensoriali: i fondamenti del processo percettivo

 

(Torna al livello superiore...)
(Torna al sommario...)


 

 

 

La percezione delle sensazioni visive dipende da numerosi fattori eterogenei:

 

  • Fattori fisici e ambientali
  • Fattori fisiologici
  • Fattori psichici
  • Fattori sociologici

 

Il mix su indicato dipende, nella composizione delle quote dei diversi fattori, da ulteriori aspetti spazio-temporali che riguardano il particolare momento, la specifica circostanza, in cui si trova il soggetto della sensazione/percezione.

 

Pur facendo salva la considerazione situazionale appena evidenziata, comunque, è possibile individuare un insieme di elementi invarianti, approssimativamente indipendenti dal contesto e che possiamo considerare come un modello della percezione visiva umana.

 

Nel seguito affronteremo separatamente il discorso dei primi due tipi dai fattori, mentre i fattori psichici e quelli sociologici (pur sempre considerati, però, dal punto di vista dell’individuo) costituiranno il fulcro del resto del nostro discorso:

 

 

...

 


Consulta anche le risorse Web disponibili sugli argomenti trattati in questa zona del sito (psicologia della percezione, ottica e visione, figure impossibili, paradossi e miraggi...)

clicca su Risorse utili (sul Web)

 


Note e bibliografia:

 

  • Mario Ageno, Elementi di fisica, Boringhieri, Torino 19763
  • John M. Darley – Sam Glucksberg – Ronald A. Kinchla, Psicologia, Vol. I, Il Mulino, Milano 1993
  • Gianluca Bocchi – Mauro Ceruti (a cura di-), La sfida della complessità, Feltrinelli, Milano 19948
  • Mario Farné et al., Come conoscere se stessi e gli altri. Guida pratica alla comprensione dei comportamenti umani, Selezione dal Reader’s Digest, Milano 1985
  • Heinz von Foerster, Sistemi che osservano, Astrolabio, Roma 1987
  • Heinz von Foerster, Cibernetica ed epistemologia: storia e prospettive, in Gianluca Bocchi – Mauro Ceruti (a cura di-), op. cit., pagg. 112-140
  • Aldous Huxley, Le porte della percezione, Mondadori, Milano 1980
  • A. Woodcock – M. Davis, La teoria delle catastrofi, Garzanti, Milano 19872
  • Nicholas Falletta, Il libro dei paradossi, TEA, Milano 2002
  • Richard Bandler - John Grinder, La struttura della magia, Astrolabio-Ubaldini, Roma 1981
  • Douglas R. Hofstadter, Godel, Escher, Bach: un’Eterna Ghirlanda Brillante, Adelphi, Milano 19943
  • Bradford P. Keeney, L’estetica del cambiamento, Astrolabio-Ubaldini, Roma 1985
  • Stefano Gallarini, La realtà virtuale, Xenia, Milano 1994
  • Terry Winograd - Fernando Flores, Calcolatori e conoscenza. Un nuovo approccio alla progettazione delle tecnologie dell'informazione, Mondadori, Milano 1987
  • Terry Winograd - Fernando Flores, op. cit., citando Humberto Maturana, pag. 67
  • Michael Benedikt (a cura di-), Cyberspace. Primi passi nella realtà virtuale, Muzzio, 1993

 

 


Tutto il materiale in questo sito è copyright © 1999-2006 di Gian Luca Rivalta (Torino).
E' vietata qualsiasi riproduzione anche parziale e in qualsiasi forma, se non autorizzata per iscritto dall'autore.

www.postmanagement.com ---- grivalta@postmanagement.com